Investimenti 4.0. Chi punta sul Robot Advisor?

Marta Fracas Mercati Finanziari

La valanga nera di Black Rock non arresta la sua inarrestabile avanzata.

L’Economist, sulla copertina dedicatagli nel dicembre 2013, scrisse: “Chiedete ai teorici del complotto chi secondo loro fa girare l’economia mondiale e vi risponderanno banche globali come Citigroup o Jp Morgan, altri citeranno i campioni del petrolio come Exxon e Shell oppure multinazionali come Apple, McDonald’s o Nestlè. Di solito non compare nella lista BlackRock, eppure è uno degli azionisti più importanti di tutte queste grandi società”.

Il fondo d’ investimento pioniere del Fintech amministra le sorti di 4320 miliardi di dollari e si è guadagnato in questi 30 anni di attività il titolo di “regista” del sistema finanziario mondiale.

Numerosi gli affondi compiuti nel mercato italiano, in quanto serbatoio fruttuoso di risparmi privati: Secondo socio di Intesa Sanpaolo e primo Azionista di Unicredit Banca, secondo in Telecom Italia, nonché Atlantia, Azimut e Ubi Banca tra gli ultimi acquisti. Black Rock è allo stato attuale uno dei principali fondi stranieri in Piazza Affari.

L’azione della “Roccia Nera” segue precise direttrici di investimento; concentra due terzi delle attività in gestioni passive (un gestore, una famiglia o un altro fondo che compra gli Etf di Black Rock), mentre il restante terzo di attività ha natura attiva e viene svolto da gestori localizzati in varie parti del Mondo.
Un solo e preciso filo conduttore da rispettare in ogni scelta di investimento: l’orientamento all’innovazione finanziaria. Linea mantenuta anche per il suo ultimo acquisto: FutureAdvisor.

Si tratta di una start-up americana fondata nel 2010 che offre servizi di consulenza, per così dire, robotici. I fortunati software prodotti dall’azienda, che ha scavalcato il valore dei 20 milioni, sono programmati per aiutare i clienti nelle loro scelte di investimento di lungo periodo. Non sono molti i competitor presenti ora sul mercato, ma tra i più pericolosi si ricordano Wealthfront e Betterment.
In tale effervescente contesto è stata deliberata la fusione con Black Rock, un’opportunità per entrare a far parte di un business solido e distanziare i competitors in termini di forza contrattuale. Inoltre, come rimarcato nel comunicato stampa di FutureAdvisor poco dopo la conclusione dell’operazione: “There will be no change in the mission of the FutureAdvisor you trust today. Our brand, our culture, and our people will work to serve you and improve your digital experience every day just as we all did before the acquisition.”
Dal canto suo Black Rock intende avvalersi dell’aiuto “robotico” di FutureAdvisor per permettere a banche, società d’investimento e assicurazioni di usufruire di una piattaforma in grado di servire masse sterminate di investitori.
Negli ultimi anni questa nicchia di mercato è stata indebitamente trascurata (investitori con un portafoglio di asset inferiore a 1 milione di dollari) per favorire una cerchia di investitori privilegiati. Questo segmento di mercato affetto da vuoto di offerta è apparso a Black Rock il miglior serbatoio da cui attingere per lanciare un nuovo trend sul mercato. I giovani e piccoli investitori sono estremamente interessati al servizio nascente di consulenza digitale piuttosto che assumere un consulente in carne ed ossa.

Black Rock non è nuova a questo genere di operazioni e da tempo sta cercando di rafforzare il suo sistema di gestione dei Big Data. D’altronde si poteva già considerare pionieristico il lancio di Aladdin (Asset liability and debts derivatives investment networks), il sistema che elabora dati per orientare le scelte di investimento di 170 Fondi pensione mondiale, fondi sovrani e Banche d’investimento, quasi il 7% degli asset mondiali. Aladdin era stato indicato colpevole di aver creato una sorta di “pensiero unico” della finanza mondiale.
Adesso con FutureAdvisor come asso nella manica potrebbe essere rivoluzionato anche il mondo della consulenza!
Larry Fink, CEO di Black Rock, ha già profetizzato che le cose stanno per cambiare:
“Everyone talks about robo-advisers can’t connect with clients. I actually believe those kinds of tools are like ATM machine. We are all going to have it”.


 

N.d.R. In Italia abbiamo due Robot Advisor: AdviseOnly (www.adviseonly.com)  e MoneyFarm (www.moneyfarm.com). Fintech che stanno rivoluzionando il mondo dei servizi finanziari in Italia. AdviseOnly è co-fondato da due partner di eKuota (Raffaele Zenti e Fabio Marras).

Iscriviti a eKuota

eKuota aiuta le aziende a gestire i rischi finanziari: incassi e pagamenti in valute estere, acquisti di materie prime, tassi di interesse.
Iscriviti subito a eKuota
About the Author

Marta Fracas

Marta Fracas è studentessa del Corso di Laurea in Economia Aziendale e Management all'Università Bocconi. Coltiva da sempre la passione per il giornalismo che ha portato avanti con la partecipazione attiva ai Giornali scolastici del Liceo e dell'Università. Nutre particolare ammirazione e interesse per la cultura e la lingua tedesca ed è incline a vivere esperienze internazionali. Per la sua voglia di sperimentare è alla continua ricerca di nuovi stimoli professionali e personali.

Related Posts